R-assicurazioni contro i furti

di Francesco MARIO

Anche quest’ anno puntuale come il monsone in India è arrivata la serie di furti  che da sempre caratterizzano la primavera del Monna Agnese.Poche cose (direbbe uno che il furto non lo ha subito), ma che comunque gettano una nube odiosa e appiccicosa sulle giornate scolastiche altrimenti e finalmente contrassegnate dal sole. E’ un fenomeno che ti disorienta, rifiuti di pensare che possa essere un tuo compagno di classe, l’alunno di un’altra sezione, perchè no? qualcuno degli insegnanti o dei bidelli. Lo rifiuti, ma intanto ci stai più attento, ti muovi più guardingo. Cosa fare?  Suggerisco di non stare zitti. Denunciate sempre alle forze dell’ordine qualsiasi ammanco, qualsiasi sottrazione. La denuncia è il primo passo, non servirà a ritrovare i soldi rubati, ma resterà a livello statistico, contribuirà a rendere più attenti gli altri studenti, ad allertare eventualmente Polizia e Carabinieri. L’ immagine della scuola non ne uscirà sminuita, anzi sarà la dimostrazione che la spazzatura non si nasconde da noi sotto il tappeto, e che i problemi si affrontano. Il cleptomane, il vostro compagno in difficoltà o superficialone (o vero bastardo) che con quei soldi probabilmente  si comprerà l’ultimo grido in fatto di sneackers, comincerà a sentire il fiato sul collo o per lo meno la gravità del suo gesto. In altre occasioni abbiamo fatto intervenire i Carabinieri: non risolvono le cose come si vede nei film, non fanno riapparire i soldi attraverso impossibili spietate perquisizioni, danno però il senso dell gravità della questione, e del fatto che non ci vogliamo arrendere ad una convivenza costruita su queste basi. Se qualcuno ha problemi economici, di autostima, di rifiuto delle regole, ne parli; non pensi comunque che la comunità scolastica non possa e non sappia reagire.

Annunci

  1. V-VI-VII

    è da una vita che vi sono furti al monna e nessuno è mai stato colto in flagrante…
    io qualche domanda me la farei e certamente non prendendo in considerazione solo gli alunni..




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


  • La nostra biblioteca

    Clicca per leggere le nostre recensioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: