Archive for the ‘editoriale’ Category

Le aziende vitivinicole sopportano ed affrontano la crisi in modo diversoCHIANTI

Abbiamo intervistato sul tema due produttori di vino di Radda in Chianti: Roberto Bianchi, proprietario di una micro azienda locale: Valle delle Corti; Alessandro Gallo, direttore di Pian d’Abola, del Gruppo Zonin.

La crisi ha colpito l’attività vinicola? In che modo? Quali sono le aziende che ne hanno maggiormente risentito? Continua a leggere »

Annunci

Comodo il comodato!

Come tutti sanno mandare i figli a scuola, per le famiglie, rappresenta un costo notevole. Una parte importante di questa spesa è rappresentata dal costo dei libri di testo. In questo campo la nostra scuola si è attrezzata per mezzo del servizio di comodato gratuito (finanziato dalla Provincia di Siena). In questo modo gli alunni possono prendere in prestito alcuni libri di testo che la scuola mette a loro disposizione. Questi verranno poi restituiti alla fine dell’anno scolastico. Continua a leggere »

A differenza delle scuole medie, le superiori sono per lo più fornite di un servizio bar. Il servizio bar non è uguale ovunque, ma varia da scuola a scuola: ad esempio all’istituto Sarrocchi, ci sono addirittura  due punti fissi di ristoro, in cui gli alunni si recano per fare colazione; si servono di pasticcini, panini, caramelle, crepes   e bevande. Continua a leggere »

Siamo tutti palestrati.

Come sappiamo ogni indirizzo di studi prevede  due ore di educazione fisica alla settimana, non tutte le  scuole  però hanno una palestra… Andiamo ad analizzare i vari istituti superiori presenti a Siena: il liceo Sarrocchi ha una sua  palestra,  anche molto grande e dotata di molti attrezzi e di due spogliatoi grandi addirittura con le docce, però a causa del gran numero di alunni, ad ogni ora di lezione ci sono contemporaneamente due classi. Continua a leggere »

la-locandina-di-fuori-orario-cose-mai-viste-205678Nella nostra scuola è consentito l’ingresso in ritardo fino alla seconda ora di lezione mentre al Piccolomini non oltre la prima ora, o la seconda solo nel caso che la classe si trovi in palestra, che come sapete è fuori Porta Pispini. I ritardi devono essere giustificati personalmente dal genitore o tutore se ciò non fosse possibile, il genitore dovrà specificare, nel modulo del libretto o con la certificazione medica, il motivo del ritardo, come avviene anche nella nostra scuola. Continua a leggere »

Ci sono vari punti di forza dell’uso del trasporto pubblico: la diffusione sul territorio, la frequenza dei servizi, la convenienza economica e la sicurezza. Infatti la frequenza degli incidenti dei mezzi pubblici è inferiore rispetto a quella dei privati.

Ci sono anche aspetti negativi: l’assenza di servizi in aree a domanda debole; la mancanza di privacy sui mezzi di trasporto; il confort, che non è uno dei migliori. Continua a leggere »

La crisi economica che affligge il nostro paese, non ha certo risparmiato Siena. Il caro prezzo degli affitti e delle tasse, a cui i commercianti devono fare fronte sono le principali ragioni per cui vediamo  calare sempre più le saracinesche. I dati cominciano ad essere impressionanti; nel centro storico tendono a sopravvivere solo i negozi più antichi e prestigiosi e attività in franchising; le pizzerie e i Kebab stanno sostituendo i negozi di abbigliamento. Sono quasi del tutto scomparse le “botteghe”; in centro è rimasta un’ unica ferramenta, per non parlare delle latterie che non esistono più. Continua a leggere »

Dal prossimo anno all’Istituto Tecnico Tecnologico del Monna Agnese, gli studenti della prima riceveranno dalla scuolatablet un tablet ciascuno, ovvero uno di quei computer portatili ultrapiatti. Quest’ innovazione utile per prendere appunti, sviluppare dimostrazioni, tabelle riassuntive, cercare approfondimenti; prevede fra l’altro, per chi volesse, la sostituzione completa dei libri con testi digitalizzati ad un prezzo inferiore. Il professor Mario ci spiega il perché di questa scelta : “E’ un’idea della Dirigente che mi sento di condividere:  bisogna aprire le porte alla tecnologia. E’ meglio guidare un cambiamento, che farsi guidare da quest’ultimo”. Continua a leggere »

Conversando con la mia bisnonna di ben 106 anni ho potuto in più circostanze sentire detti o parole di cui ormai si è perso l’uso nel Senese. Mi sono detta: perché non riproporli? Perché rinunciare ad una saggezza che pur se piuttosto diretta, realistica, a volte esplicita, ma di una volgarità mai gratuita, ha illuminato per secoli l’esperienza di chi ci ha preceduto? Attraverso questi proverbi, queste massime si possono cogliere stralci dei quella che era la vita dei nostri nonni, una vita sofferta, semplice, ma non certo povera di sentimenti e di acuta intelligenza. Continua a leggere »

A questo punto penso che anche i più piccoli, i bambini, si siano resi conto che il nostro è uno dei tanti Paesi in crisi. A questa situazione  si aggiungono tutti gli scandali politici che vengono tirati fuori giorno dopo giorno, mattina dopo pomeriggio, come i conigli dal cilindro del prestigiatore, dai giornalisti con lo scopo anche non tanto velato di spiegare che uno dei motivi per il quale siamo in questa situazione economica è collegato a come i politici hanno utilizzato i soldi che andavano nelle loro tasche. Continua a leggere »




  • La nostra biblioteca

    Clicca per leggere le nostre recensioni